+ 39 345 6899815

Riconoscimento facciale, passo indietro della Ue: “Decidono gli Stati se vietarlo in spazi pubblici”